Jump to content

Il rifornimento in volo..


Pelmo
 Share

Recommended Posts

Devo ammettere che è il mio punto debole..

Che sia a bordo dell'A-10, del Su-33, Mirage 2000, Harrier, Hornet o Tomcat, per il sottoscritto è l'inizio dell'inferno.

 

Con alcuni velivoli ci riesco dopo un paio di tentativi, ma con altri, tipo il Tomcat o l'Harrier vado incontro a morte certa.. Non parliamo poi se la cisterna comincia una virata..

 

Vorrei comunque chiedervi una cosa.

Ma esistono quote e velocità ideali per ogni tipo di velivolo per effettuare tale procedura oppure no?

Intel i7-7700K, ASRock Z270 SUPERCARRIER, 32GB DDR4 3000 MHz Corsair VENGANCE LPX, GIGABYTE GeForce GTX 1080 Ti GAMING OC 11GB, 2x ASUS ROG Swift PG279Q 27", 2x Samsung SSD 960 PRO 1TB M.2, 1x Samsung SSD 970 PRO 1TB M.2, 1x Samsung 840 Pro SSD 512 GB, 1x Samsung 850 Pro SSD 512 GB, Corsair TX850M, Windows 10 Pro, Thermaltake Suppressor F51, TrackIR 5, Thrustmaster Warthog, VPC Mongoos T-50 Base, Thrustmaster MFD Cougar, MFG CROSSWIND, Corsair K95 Platinum, Sennheiser G 600, Roccat Tyon Mouse

Link to comment
Share on other sites

Non è che esistano velocità ideali ( magari con alcuni jet tipo F18 , F14 e M2000 è meglio rimanere sopra i 300 nodi ) il problema è essere capaci di volare in formazione.

 

Serve tanta pratica ma in generale i "segreti" sono questi:

 

- calma ( facile a dirsi )

- trovare la velocità giusta prima di avvicinarsi

- trim corretto

- correzioni minime di manetta , stick ( magari le curve degli assi possono dare una mano )

- dimenticare l'HUD e volare guardando il tanker ( che in alcuni casi hanno le luci che ti permettono di sapere che correzioni fare )

 

Con il Tomcat il problema maggiore è che il probe è molto decentrato, in più la visuale è ridotta.

Link to comment
Share on other sites

se hai il vr secondo me sei avvantaggiato ...chi lo usa potra' confermartelo...il difficile sta nel mantenere le distanze costantemente...senza vr hai una percezione troppo statica e di fatto è facile andare troppo oltre o troppo indietro...provocando lo sganciamento della sonda.

Senza Vr devi sapere a memoria tutti gli scostamenti di velocita' che fa il tanker...e poi assecondarli con movimenti minimi di manetta.

per quanto riguarda il movimento di rollio qualcuno si aiuta anche con la pedaliera ...ma li sta all'abitudine ....il problema in dcs è che non è la realta' quindi di fatto non senti su te stesso le variazioni minime che fai con l'aereo...quindi quando fai un movimento devi sempre calcolare la latenza che ne deriverà'...una manetta molto morbida a me è servita

Link to comment
Share on other sites

Io ho imparato prendendo dei riferimenti visivi. Una volta agganciato, faccio uno screenshot e mi memorizzo dei punti di riferimento. Questo ti aiuta parecchio. Ma è fondamentale la calma e non concentrarsi troppo sul boom e pensare che a ogni minima correzione ne segue un riallineamento.

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per i consigli!

Intel i7-7700K, ASRock Z270 SUPERCARRIER, 32GB DDR4 3000 MHz Corsair VENGANCE LPX, GIGABYTE GeForce GTX 1080 Ti GAMING OC 11GB, 2x ASUS ROG Swift PG279Q 27", 2x Samsung SSD 960 PRO 1TB M.2, 1x Samsung SSD 970 PRO 1TB M.2, 1x Samsung 840 Pro SSD 512 GB, 1x Samsung 850 Pro SSD 512 GB, Corsair TX850M, Windows 10 Pro, Thermaltake Suppressor F51, TrackIR 5, Thrustmaster Warthog, VPC Mongoos T-50 Base, Thrustmaster MFD Cougar, MFG CROSSWIND, Corsair K95 Platinum, Sennheiser G 600, Roccat Tyon Mouse

Link to comment
Share on other sites

Non è che esistano velocità ideali ( magari con alcuni jet tipo F18 , F14 e M2000 è meglio rimanere sopra i 300 nodi ) il problema è essere capaci di volare in formazione.

 

Serve tanta pratica ma in generale i "segreti" sono questi:

 

- calma ( facile a dirsi )

- trovare la velocità giusta prima di avvicinarsi

- trim corretto

- correzioni minime di manetta , stick ( magari le curve degli assi possono dare una mano )

- dimenticare l'HUD e volare guardando il tanker ( che in alcuni casi hanno le luci che ti permettono di sapere che correzioni fare )

 

Con il Tomcat il problema maggiore è che il probe è molto decentrato, in più la visuale è ridotta.

 

col tomcat è consigliata una velocita dai 200 ai 300 nodi cè scritto sul NATOPS. Ogni aereo ha il suo range di velocità ottimale

[sIGPIC][/sIGPIC]

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la info!

Intel i7-7700K, ASRock Z270 SUPERCARRIER, 32GB DDR4 3000 MHz Corsair VENGANCE LPX, GIGABYTE GeForce GTX 1080 Ti GAMING OC 11GB, 2x ASUS ROG Swift PG279Q 27", 2x Samsung SSD 960 PRO 1TB M.2, 1x Samsung SSD 970 PRO 1TB M.2, 1x Samsung 840 Pro SSD 512 GB, 1x Samsung 850 Pro SSD 512 GB, Corsair TX850M, Windows 10 Pro, Thermaltake Suppressor F51, TrackIR 5, Thrustmaster Warthog, VPC Mongoos T-50 Base, Thrustmaster MFD Cougar, MFG CROSSWIND, Corsair K95 Platinum, Sennheiser G 600, Roccat Tyon Mouse

Link to comment
Share on other sites

E per l'a-10? Velocità consigliata?

 

 

 

Vado a memoria, tra i 220/250 nodi

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro

Simulatori: DCS A-10C II Warthog - DCS F/A-18C Hornet - DCS F-16C - VRS F/A-18E - 
HOTAS: TM Warthog - Cougar \ HP Reverb G2 \ WinWing Panels

Tally: I see the degenerate commie who wants to ruin our day.

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...